Strategie creative per aumentare il fatturato di un hotel anche in inverno

Indice

Copertina Articolo - Destagionalizzare fatturato

Non c’è bassa stagione che tenga: se il tuo hotel ha impostato la strategia creativa e di marketing corretta, aumentare il fatturato è possibile anche in bassa stagione. Si tende a pensare solo alle feste comandate, ai raduni sportivi, alle fiere e ai festival culturali, che riempiono le città e le province e fanno batter cassa anche agli hotel. Ma non possiamo fermarci qui!

Vedremo come la giusta gestione di eventi, attività locali e digital marketing possa aiutare il fatturato a risollevarsi.

Impareremo anche a sfruttare davvero i periodi in cui non sembrava possibile avere prenotazioni.

La chiave è l’ideazione di strategie creative, basate sulle specificità della tua location.

L'IMPORTANZA DI INNOVARE NELLA BASSA STAGIONE

Quando arriva l’estate, il cliente di hotel medio inizia a voler prenotare la villeggiatura per la propria famiglia. 

Poi, verso fine luglio, è impossibile avere una camera libera per la settimana di Ferragosto. 

Infine, a novembre gli hotel vicino agli impianti sciistici sono in tutto esaurito

Ma tutti gli altri periodi, come sbarca il lunario una struttura alberghiera? 

Cosa fa un resort sul mare durante il periodo invernale? 

Oppure, viceversa: cosa fa un hotel vicino a una località sciistica d’estate? 

Non vogliamo fare valutazioni di business. 

Anche perché, si sa, diverse strutture rimangono completamente chiuse in inverno. 

Ma per tutti gli altri esistono delle possibilità durante la bassa stagione per avere grandi soddisfazioni in termini di prenotazioni.

Basta adottare alcune soluzioni creative in grado di attrarre ospiti anche quando di norma le camere tendono a rimanere vuote.

Iniziamo con una regola base: individuare le ricorrenze. Quante volte capita, ad esempio, a un hotel di avere un boom di prenotazioni a ridosso della fiera del motorsport che si svolge in città? O di riempirsi per un festival del cinema vicino? 

Alcune strutture si sono portate avanti e hanno scelto di sponsorizzare squadre o eventi sportivi. La ricaduta positiva della sponsorizzazione, oltre che in termini di brand, è anche in termini di prenotazioni potenziali in concomitanza degli eventi della propria squadra.

La sponsorship è un ottimo modo per creare sinergie con il territorio, e non lo mettiamo in dubbio. 

VALORIZZARE LE RICORRENZE: LA CHIAVE PER AUMENTARE IL FATTURATO

Mai pensato di rafforzare la promozione di una ricorrenza già esistente? 

Facciamo un esempio: quando pensiamo al Carnevale, tendiamo a pensare al Carnevale di Venezia, a quello di Viareggio, o a quello di Rio de Janeiro. 

Mai sentito parlare del Carnevale di Putignano? 

Di San Giovanni in Persiceto? 

Di Bagolino? Di Sciacca? Di Montescaglioso? Di Ivrea? 

Si tratta di bellissimi carnevali, che potrebbero benissimo intrattenere una famiglia per un fine settimana, e quindi far loro prenotare una camera d’albergo anche in bassa stagione. 

Il segreto sta tutto nella giusta promozione dell’evento.

Si può ad esempio iniziare chiedendosi qual è il proprio patrono cittadino, oppure quali sono le grandi fiere e i congressi già presenti nella tua località.

In alternativa, prendiamo i festival musicali, culturali o di settore, o le specialità enogastronomiche. Gli utenti di quel festival musicale o di quella fiera enogastronomica potrebbero decidere, invece che tornarsene a casa, di soggiornare proprio nella tua struttura.

Oppure, un’evoluzione di questa idea, per aumentare il fatturato anche in periodi di bassa stagione è la creazione di pacchetti tematici

Prendiamo ad esempio il Carnevale, citato poco sopra. Il tuo hotel può proporre un pacchetto comprensivo di ospitalità, ristorazione e percorso di visita ai luoghi del Carnevale, con trasporti speciali per l’evento e magari una guida storico-artistica per dare un po’ di contesto. 

Potresti fare una sfilata di maschere tipiche in hotel, e includere nel pacchetto un pranzo in un ristorante caratteristico.

La buona notizia è che un pacchetto può anche aumentare il prezzo delle camere e dei servizi durante l’alta stagione.

Saprai giustificare il prezzo più alto con il servizio aggiuntivo!

Noi di Fuoristagione possiamo aiutarti!

ORIGINALITÀ E INNOVAZIONE: CREARE ESPERIENZE UNICHE NEL SETTORE ALBERGHIERO

La parola d’ordine è originalità

L’importante, sia dei pacchetti sia degli eventi ideati da un albergo, è differenziarsi dalle esperienze che il tuo potenziale cliente può avere avuto fino a quel momento. 

Le ispirazioni le puoi prendere da hotel internazionali (attenzione a non copiare esplicitamente, però!).

Oppure puoi ispirarti ai nuovi trend in termini di sport e tempo libero. Potresti rimanere in contatto con i gestori di palestre locali o con gli organizzatori di eventi, e fare domande specifiche per capire quali divertimenti sono di tendenza. 

Anche le trasmissioni televisive, i reality e i social sono un ottimo modo per capire cosa piace alla gente.

Vanno di moda il padel, l’arrampicata e la stand-up comedy? 

Sfruttali!

Oppure, perché non contattare una compagnia di teatro di casa o di close-up magic per offrire ai propri ospiti un tocco di creatività in più? Cene con delitto ogni fine mese? Weekend di meditazione e yoga? Questo potrebbe portarti a creare delle vere e proprie ricorrenze da zero e avere un gruppo di appassionati che ritorna ciclicamente nella tua struttura per vivere le esperienze che gli proponi.

Sapevi che esistono agenzie che organizzano delle cacce al tesoro di più giorni diffuse per intere città? Oppure, pensiamo ai piccoli locali o piccole località turistiche presi letteralmente d’assalto per via della buona pubblicità fatta da alcuni influencer.

Potresti ad esempio lavorare d’anticipo, entrando in contatto con queste realtà, in alcuni casi si tratta di veri e propri influencer locali. 

strategie disintemediazione

COLLABORARE CON IL TERRITORIO: SINERGIE E OPPORTUNITÀ

In tutti gli esempi che abbiamo fatto finora emerge lampante un filo conduttore: la creazione di valore nel territorio. Abbiamo parlato di ricorrenze ed eventi internazionali, ma una grande regola sempre valida è quella di guardarsi attorno e vedere cosa c’è già. 

Cosa fanno le realtà locali della tua zona?

Rafting in canoa? Ciaspolate? Escursioni speleologiche?

Conoscere il proprio territorio significa conoscere tutte le esperienze che puoi suggerire o offrire in un pacchetto ai tuoi futuri clienti. 

Ad esempio, parliamo di pacchetti con ristoranti locali, visite guidate a siti storici o partnership con eventi di cultura.

Queste esperienze aumentano il fatturato nel momento in cui creano un valore. 

Il cliente si sente coccolato e accudito, e pagherà ben volentieri per questo servizio aggiuntivo che offrirai.

Non dimentichiamo poi che promuovere attività locali è una delle strategie dell’ecosostenibilità degli hotel

Proporre attività locali infatti significa limitare gli spostamenti dei propri clienti.

Pensiamo, ad esempio, a clienti internazionali che un giorno visitano una città italiana e il giorno dopo un’altra, situata a centinaia di chilometri di distanza, prendendo un volo aereo. Limitare questo tipo di turismo significa lavorare in un’ottica di ecosostenibilità. 

Ovviamente, è importante comunicare bene questo concetto.

Ascoltare i clienti per migliorare: l’Importanza del feedback

Una verità da tenere sempre a mente è che non esistono soluzioni definitive. Soprattutto quando si parla di creatività, viaggi e intrattenimento, è fondamentale non solo innovare costantemente, ma anche chiedere un feedback ai propri utenti

Bisogna essere sempre in grado di valutare se una strategia di promozione è stata efficace, se le attività già svolte sono piaciute ai clienti. 

Ascoltare attivamente e valutare le opinioni e le esperienze degli ospiti è importantissimo, perché permette di sviluppare un’offerta sempre più allineata alle loro esigenze e aspettative.

Il feedback potrebbe essere raccolto attraverso dei sondaggi post-soggiorno, o anche monitorando le recensioni online, e rispondendo in maniera adeguata.

Bisogna anche capire come analizzare e utilizzare il feedback. Si possono usare dei dati per identificare tendenze comuni nei feedback, come aree di forza da valorizzare o aspetti da migliorare.

Oppure, è possibile sviluppare strategie per affrontare le aree di miglioramento e potenziare i propri punti di forza.

Infine, i feedback servono anche a personalizzare l’esperienza degli ospiti ripetuti, mostrando che le loro preferenze sono state ascoltate.

Buona notizia: grazie al digital marketing per hotel, è possibile fare queste valutazioni con una precisione mai vista prima!

IL GIUSTO MARKETING DIGITALE PER LA PROMOZIONE

Puoi aver ideato e messo in atto tutte le strategie creative più coinvolgenti e di successo del mondo, ma se il tuo potenziale cliente non ne viene a conoscenza, la fatica è stata sprecata. 

Ecco perché il digital marketing per hotel è il vero modo per portare a conoscenza il maggior numero possibile di persone ciò che hai di unico e straordinario da offrire.

Il digital marketing ha anche la capacità di individuare il target giusto per ogni tipo di messaggio. 

Un’attività per famiglie non verrà mostrata in un annuncio pubblicitario a una persona che non ha famiglia, e un soggiorno relax non verrà mostrato a chi sta cercando una vacanza sportiva.

Infine, il digital marketing consente di tenere sotto controllo il budget che stai spendendo per la promozione nelle tue attività creative. 

Del resto, lo sappiamo: aumentare il fatturato non è tutto, bisogna anche valutare i ricavi.

Digital Marketing e aumento di prenotazioni nella pratica

Esistono tantissimi strumenti di digital marketing, ma quelli più indicati per la promozione sono: 

  • Ottimizzazione SEO: un sito che piace ai motori di ricerca è un sito che consente di essere promosso nel migliore dei modi. All’interno di una buona strategia SEO possiamo ad esempio trovare la pubblicazione di articoli blog, che potrebbero essere inerenti alle ricorrenze di cui abbiamo parlato sopra. Oppure, gli articoli del blog potrebbero raccontare storie interessanti sulla tua location;
  • Google Ads: sono annunci pubblicitari che vanno a intercettare l’utente durante la sua navigazione quotidiana su Google;
  • E-mail marketing: inviando mail periodiche alle persone che hanno già soggiornato nella tua struttura, o che hanno mostrato interesse per essa, puoi assicurarti che questi individui si sentano presi in considerazione e mantenuti in aggiornamento, e che quindi siano più propensi a tornare;
  • Invece Facebook e Instagram Ads ti consentono di raggiungere l’utente durante la sua esperienza sui social. Capire come dosare i due strumenti è un compito che spetta all’inserzionista che sceglierai per supportarti;
  • Influencer marketing: mai considerata l’ipotesi di trovare un influencer del tuo territorio e coinvolgerlo nella promozione dei tuoi servizi?

Affidati a un professionista per raccontare la creatività dei tuoi eventi e pacchetti promozionali.

Se vuoi portare al massimo la tua pubblicità su Google o pubblicità sui social, contattaci qui sotto!

Vuoi vendere più camere online alle TUE condizioni?

Lasciaci i tuoi dati e ti contatteremo per fissare una Chiamata Conoscitiva (gratuita e senza impegno)!

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.