SEO per Hotel: guida semplice per massimizzare la visibilità online

Indice

Aumentare la visibilità online è ormai la chiave per avere una struttura alberghiera che funziona. In un mondo digitalizzato, dove la concorrenza nel settore alberghiero è più accesa che mai, essere visibili online è fondamentale. Ma come si distingue un hotel nel vasto mare di opzioni disponibili su internet? Come farlo apparire tra le risposte degli utenti, quando cercano informazioni online? La risposta è nella SEO, acronimo di Search Engine Optimization: la disciplina informatica che studia come ottimizzare i siti web per migliorarne la visibilità nelle pagine risultati dei motori di ricerca, come Google.

In questa guida accessibile e pratica sulla SEO per hotel abbiamo voluto raccogliere tutti gli aspetti importanti di questa tecnica: partendo da come funzionano i motori di ricerca alla scelta delle parole chiave più efficaci, dalla strutturazione di un sito web ottimizzato all’importanza di un contenuto coinvolgente e rilevante. Che tu sia il direttore di un hotel di lusso o il proprietario di una piccola struttura ricettiva, le pratiche SEO qui descritte ti aiuteranno a raggiungere un pubblico più ampio, a migliorare il ranking del tuo sito e, di conseguenza, a incrementare le prenotazioni dirette, riducendo la dipendenza dalle OTA e aumentando i margini di profitto.

PERCHÉ LA VISIBILITÀ ONLINE È COSÌ IMPORTANTE PER UN HOTEL?

Prima di iniziare, una breve parentesi. 

Tutti conosciamo la concorrenza spietata delle OTA (Online Travel Agencies, come Booking o Trivago, ad esempio). Ecco cosa accade se un utente Cerca su Google “hotel roma centro”:

Guarda da che sito vengono i primi risultati.

Qui, Booking ha investito in un contenuto sponsorizzato su Google, bruciando la concorrenza. La scritta “Sponsorizzato” ci insegna che Booking ha pagato per comparire lì: sa che la visibilità online è fondamentale, e per averla è disposta a pagare. 

Una strategia SEO per hotel potrebbe però farti “bruciare” il primo posto, facendoti premiare da Google con il cosiddetto traffico organico.

Non temere: con una buona strategia di visibilità online puoi essere molto più smart delle OTA e guadagnare la posizione che meriti!

Ma facciamo 2 esempi pratici.

 

1. Ecco cosa accade se un utente cerca “Cosa vedere e dove dormire in Costiera Amalfitana”:

Qui il primo risultato non è una OTA. 

Il primo articolo che compare è di un blog contenente consigli di viaggio. Le strutture elencate in questo testo avranno un grande vantaggio: sono in un articolo percepito come affidabile dal lettore, perché super-partes. Quindi, chi legge sarà più portato a cliccare e scegliere proprio quelle strutture. 

Così come le recensioni, anche questi articoli sono importantissimi per la visibilità, e possono far parte di una strategia SEO per alberghi (nello specifico, di link building).

 

2. Ecco cosa accade cercando su Google “hotel con spa Merano”:

Scorrendo in basso dopo il risultato Google Hotel, con le comparazioni tra prezzi, vediamo queste pagine. Tripadvisor e Booking arrivano primi, ma al terzo posto c’è il sito ufficiale di un hotel. Con un titolo accattivante e una bella foto. 

Hai notato che manca la scritta “Sponsorizzato”? 

Significa che questo hotel non ha pagato in pubblicità su Google per comparire qui.

Questa è la dimostrazione di come sia possibile ottenere risultati anche solo grazie alla realizzazione di un sito efficace e con una buona strategia SEO.

 

Abbiamo riportato due esempi specifici che mostrano come la visibilità online sia importantissima per attirare l’attenzione dei tuoi potenziali clienti online. 

Ma abbiamo anche capito che curare questa visibilità non è così semplice come sembra: sarebbe utile il supporto di un esperto SEO per alberghi e strutture turistiche, e un esperto di marketing.

Noi di Fuoristagione possiamo aiutarti!

COS'È LA SEO E PERCHÉ È IMPORTANTE PER IL TUO HOTEL

Entriamo più nel dettaglio sulla SEO. Qui di seguito parleremo in modo più teorico, ma se già sai cos’è la Search Engine Optimization e cerchi solo dei consigli pratici per migliorare la visibilità del tuo hotel, scorri verso il basso!

La SEO è una disciplina che unisce diversi campi di competenza – analisi dati, analisi di mercato, content marketing, web design – e si occupa di rendere un servizio o un bene facilmente trovabile tramite i motori di ricerca, come Google.

La SEO è un’alleata fondamentale di hotel e strutture turistiche, pensata per aumentare la quantità e la qualità del traffico verso un sito web attraverso risultati di ricerca organici.

 

Perché la SEO è così importante?

  1. Aumenta la visibilità: la SEO assicura che il tuo hotel appaia tra i primi risultati di ricerca, attirando più visitatori.
  2. Raggiunge clienti in target: la SEO non garantisce automaticamente di raggiungere clienti in target, ma, attraverso un’attenta ricerca e selezione di parole chiave specifiche, rende possibile attrarre visitatori che cercano attivamente ciò che il tuo hotel offre. È un processo che richiede un’analisi dettagliata del pubblico e una pianificazione strategica dei contenuti.
  3. Diminuisce la dipendenza da OTA: un sito web ottimizzato per i motori di ricerca può incrementare le prenotazioni dirette. Questo riduce la dipendenza dalle OTA, permettendo maggiore controllo sui margini di profitto e sulle politiche di prenotazione.
  4. Ha un buon rapporto costi-benefici: l’ottimizzazione SEO di un sito è un investimento a lungo termine più che una spesa corrente. Non ha infatti costi per clic o prenotazione, come accade invece nella sponsorizzazione. 
  5. Supporta l’esperienza utente: un sito ottimizzato per i motori di ricerca tende ad essere più chiaro, veloce e facile da navigare, aspetti che indirettamente migliorano l’esperienza dell’utente.
  6. Ti consente di distinguerti dalla concorrenza: con una strategia SEO studiata puoi investire in clienti target che provengono da località a tua scelta, aiutandoti a distinguerti rispetto alle altre strutture della tua zona.

CONCETTI BASE DELLA SEO

Per poter capire la SEO per alberghi e strutture turistiche bisogna padroneggiare alcuni termini fondamentali.

I concetti che vedremo, in particolare, sono la SERP, l’indicizzazione e il posizionamento.

 

Che cos’è la SERP

SERP è l’acronimo di Search Engine Result Pages, cioè la pagina dei risultati che compare quando cerchi qualcosa su Google. 

Guarda le immagini che abbiamo riportato poco sopra: sono un esempio di SERP! 

L’obiettivo per un hotel, per una struttura, per chi vende esperienze turistiche o per chiunque abbia un’attività presente online, è comparire quanto più in alto possibile e meglio possibile in questa SERP.

Per un Hotel Manager il messaggio è chiaro: meglio compari in SERP, più ricevi click e prenotazioni dirette.

 

Indicizzazione

L’indicizzazione è la leggibilità da parte del motore di ricerca, e per capirla bisogna partire dalla comprensione del funzionamento dei motori di ricerca. 

Funziona più o meno così: un motore di ricerca restituisce dei risultati all’utente finale in base alla scansione del Web che viene fatta da un robot.

Nel caso di Google, possiamo immaginarci un piccolo web crawler, un programmino che legge dall’inizio alla fine il codice HTML di tutte le pagine che vengono prodotte.

Questo crawler fa le sue valutazioni. 

Se la pagina gli piace e se secondo i suoi criteri è interessante, la memorizza.

Memorizzandola, questa pagina apparirà in una determinata posizione nella ricerca di un utente. 

Quando ciò avviene, si dice che la pagina è indicizzata.

 

Posizionamento

È evidente a questo punto che non importa molto essere indicizzati alla 50esima posizione in una SERP: l’utente non arriverà nemmeno alla tua struttura, ma ne sceglierà una che gli comparirà prima.

Diciamo che di norma è buona cosa mantenersi come posizionamento entro i primi 10 risultati, ancora meglio se nelle primissime.

Con l’indicizzazione SEO e un buon posizionamento si può ambire a migliorare la visibilità del proprio hotel online.

 

Ma ora è il momento di entrare nel vivo! 

Qui di seguito vedremo insieme gli aspetti che un esperto SEO curerà per il sito del tuo hotel.

LA SCELTA DELLE PAROLE CHIAVE

L’esperto SEO, dopo aver raccolto abbastanza informazioni dal cliente, effettua una ricerca di mercato e individua le parole chiave più ricercate dagli utenti. In gergo, il processo si chiama keyword research.

Ad esempio: se hai un hotel extra lusso 5 stelle a Cortina d’Ampezzo non vuoi che il tuo hotel compaia come “hotel pet friendly” o “hotel economico”.

Preferiresti invece che il tuo hotel comparisse in ricerche su “hotel a Cortina”.

Ma non è così semplice: ogni parola chiave, oltre ad avere un valore per la ricerca dell’utente, ha anche una certa concorrenza, e una certa stagionalità. 

L’esperto SEO valuta quanta concorrenza hanno determinate parole chiave e valuta dove e come distribuirle nel tuo sito Internet.

 

Ad esempio, la parola chiave “hotel a Cortina” ha una grandissima concorrenza, e quindi è probabile che non arriverai molto in alto in SERP solo con questa parola chiave. Potrebbe essere il caso di abbinare altre parole chiave a questa, ad esempio “hotel lusso cortina”, o “hotel con spa cortina”, per avere più probabilità di salire nelle ricerche.

 

È un gioco di bilanciamento!

Alla fine, tutte le pagine del tuo sito verranno indicizzate sulla base di queste parole chiave.

RENDI IL TUO SITO FUNZIONALE E USER-FRIENDLY

Il tuo sito web è il cuore della tua presenza online. 

Ma cosa deve verificare chi vuole ottimizzare un sito?

Innanzi tutto, deve accertarsi che il sito sia visivamente attraente, ma soprattutto facile da navigare, veloce e che sia ottimizzato per i dispositivi mobili.

Bisogna anche includere le parole chiave che hai scelto in elementi cruciali come i titoli delle pagine, le descrizioni meta e i contenuti del sito.

 

In più, il sito deve rispettare una determinata alberatura, ovvero deve avere tutte le pagine linkate secondo un ordine logico (come sempre, in modo che sia facile navigarci sia per i motori di ricerca che per gli umani).

 

Per farlo bisogna innanzitutto che il backend del sito sia curato: ci sono alcuni aspetti molto tecnici come il file robots.txt, i codici errore delle pagine, i redirect e molto altro.

Sono molti nomi specifici, che conosce in modo approfondito chi si occupa di SEO o di web design. 

 

Se vuoi saperne di più su come creare un Sito Web professionale per Hotel leggi il nostro articolo!

LAVORA SUL CONTENUTO

L’estetica è importante, per un hotel. Ma viene apprezzata solo dall’occhio dei tuoi utenti umani. Invece la qualità del contenuto è quello che importa sia per i programmi utilizzati dai motori di ricerca, sia per il lettore.

Un contenuto realmente di valore è più facile che sia posizionato in alto in SERP: un hotel che dedica il giusto tempo a scrivere una pagina del proprio sito web ne guadagna anche dal punto di vista SEO.

Utilizza un approccio selettivo e mirato nella presentazione dei servizi: non si tratta solo di elencare ogni servizio disponibile, come la SPA o lo spazio per bambini, ma di presentarli in un modo che rispecchino le esigenze e le abitudini di ricerca del tuo target di ospiti. Analizza quali aspetti della tua struttura attraggono maggiormente i clienti e come questi possono essere evidenziati efficacemente nei contenuti. 

 

Pensa a tutto ciò che la tua struttura ha da offrire di specifico, e valuta con chi ti assiste con il marketing come far risaltare questo contenuto anche sui motori di ricerca (o su Google Ads, o su Google Hotel Ads, a seconda della strategia che hai messo in atto).

Attenzione però, ricordati anche che stai scrivendo per degli esseri umani: il tuo contenuto dovrà essere di valore, interessante e attraente soprattutto per loro. 

Ormai i motori di ricerca hanno raggiunto un grado di sofisticazione tale che riescono a capire quando un lettore umano trova davvero interessante un contenuto. 

Quindi, non ha senso ad esempio inserire ripetizioni ossessive di una parola chiave: Google capisce che lo stai facendo per piacergli, e ti penalizzerà!

SEO ANCHE FUORI DAL TUO SITO: LINK BUILDING E COLLABORAZIONI

Abbiamo visto nell’esempio sopra una guida sulle “cose da fare” in una location turistica. Questo ci mostra quanto sia importante per il sito di un hotel ottenere link affidabili da fonti terze, ad esempio un blog di viaggi, o un sito di recensioni di hotel.
Anche dal punto di vista di Google, un sito guadagna molta autorità se ha dei link in entrata da altri siti a loro volta autorevoli.

Allo stesso modo, l’esperto SEO rimarrà sempre all’erta per evitare che siti malevoli o di poco valore inseriscano dei link alla tua struttura, cosa che potrebbe penalizzarla, a favore della concorrenza.

La strategia alla base di queste valutazioni si chiama link building, ed è parte della SEO.

IN CONCLUSIONE: LA SEO È IMPORTANTE, MA NON BASTA

In una strategia di web marketing turistico, la SEO è fondamentale come abbiamo visto. Da sola però non basta. Infatti se hai lanciato da poco una nuova struttura ricettiva prima di avere un ritorno effettivo degli investimenti fatti sulla SEO passeranno dei mesi, se non anni.

Per questo dovresti prima pensare al breve termine per poi reinvestire una parte dei guadagni nel lungo termine.

Questo cosa significa?

Noi solitamente consigliamo di partire da un Sito Web fatto a regola d’arte per aumentare le tue vendite online.

Dopodiché potresti investire nella Pubblicità su Google e nella Pubblicità sui Social.

Quando questi canali inizieranno a portare dei risultati e il tuo piano camere inizierà ad essere “colorato” allora potrebbe aver senso mettere in pratica il tuo piano di investimento SEO.

Se hai bisogno di aiuto per aumentare la visibilità online del tuo Hotel lasciaci i tuoi dati qui sotto. Un nostro esperto sarà contento di aiutarti!

Vuoi vendere più camere online alle TUE condizioni?

Lasciaci i tuoi dati e ti contatteremo per fissare una Chiamata Conoscitiva (gratuita e senza impegno)!

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.